Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo.

Guarda la Cookie Policy

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Accelerazione sulla riforma della P.a. alla vigilia del Referendum costituzionale. Stanno per avvicinarsi al traguardo cinque decreti figli della delega Madia, tra cui il riordino della dirigenza pubblica e dei servizi pubblici locali.
I decreti che hanno ricevuto il via libera preliminare dal Consiglio dei ministri in estate hanno pressoche' completato il giro dei pareri. Entro novembre dovrebbero cosi' approdare di nuovo in Cdm, probabilmente in due tranche (meta' mese e fine mese). Calendario pallamano il nuovo 'pacchetto Madia' passera' prima dell'atteso 4 dicembre, data del voto.
I provvedimenti su servizi pubblici locali e la Scia bis sono gia' pronti, mentre quelli sulla dirigenza e le camere di commercio completeranno l'iter parlamentare la settimana prossima. Nella tornata di novembre rientrera' anche il decreto sugli enti di ricerca, sempre attuativo della delega P.a.

"Nel prossimo futuro al quadro delle esigenze dei comuni sotto il profilo del personale penseranno i sindaci e non piu' la Ragioneria generale dello Stato": lo ha sottolineato il presidente dell'Anci, Antonio Decaro, al termine di una Conferenza unificata dedicata al dlgs sulla dirigenza della Repubblica.
"Il ministro Madia - ha aggiunto Decaro - al contesto della norma ha in ogni caso accettato le indicazioni fornite dalle Province, Comuni e Regioni che si prefiggono di migliorare il testo". Secondo il leader dei sindaci il decreto che dovrebbe essere approvato entro fine novembre dovrebbe prevedere "l'ok ad una dirigenza unica, un risparmio corposo dei costi, la mobilita' dei dirigenti comunali da un municipio all'altro, assunzioni a tempo determinato e la possibilita' di spalmare i costi per assunzioni a tempo determinato di personale su tutto il comparto degli enti locali e non sul singolo comune". Il presidente dell'Anci ha poi fatto sapere che un prossimo incontro con il governo sul dlgs in questione si terra' tra il via libera del parlamento e l'approvazione definitiva della norma.

"Abbiamo apprezzato molto l'accento che il presidente del consiglio ha posto oggi in Fiera sul programma Italia 4.0 e la sua volonta' di presentarlo non solo a Milano ma anche in una citta' del Mezzogiorno. Per questo ci candidiamo ad ospitare nella sede della Confindustria di Bari questo evento il prossimo 22 settembre." Lo afferma in una nota il presidente degli industriali di Bari e BAT Domenico De Bartolomeo, a conclusione della cerimonia inaugurale della 80ma Campionaria della Fiera del Levante.
"Riteniamo inoltre molto importante - continua Domenico De Bartolomeo - l'invito che Renzi ha rivolto ad avere un orizzonte internazionale nei programmi di sviluppo e di investimento sia pubblici, sia privati. Dobbiamo pensare a un mercato piu' ampio e ci dobbiamo attrezzare per affermarci su scala globale. Positiva e' per me anche la notizia di un bonus fiscale nella legge di Stabilita' per la riqualificazione delle strutture ricettive,cosa che potra' avere buone ricadute su edilizia e turismo, ma che noi speriamo possa essere esteso anche ad altre categorie." "Mi e' molto piaciuta inoltre - continua - anche l'esortazione a abbandonare le polemiche e lavorare insieme su grandi progetti.
Questa e' per noi imprenditori la cosa piu' importante: superare le divisioni, semplificare la burocrazia e realizzare progetti che possano portare Bari e la Puglia ad essere una eccellenza internazionale." "Siamo soddisfatti - conclude - per la firma del Patto per la Puglia. E' un passo importante perche' sblocca risorse e investimenti significativi che rappresentano ossigeno prezioso per un sistema economico come il nostro che ancora stenta a ripartire. Un aspetto molto positivo inoltre e' che siano stati finalmente programmati tempi e modi di impiego delle risorse del FSC".

Meno burocrazia, meno costi e una grande velocita': con pochi click e' possibile avviare una startup innovativa online, senza passare dal notaio. Una procedura ancora piu' semplice, digitale ed economica per costituire le nuove imprese in forma di societa' a responsabilita' limitata.
In questo percorso l'imprenditore puo' avvalersi gratuitamente del servizio di assistenza specialistica fornito dal sistema camerale.

LA LEGGE
Risale al 17 febbraio 2016 il Decreto con cui, dando attuazione all'art. 4, comma 10 bis del decreto-legge 24 gennaio 2016, n. 3, convertito con legge 24 marzo 2016, n. 33 (Investment Compact), il Ministro dello Sviluppo Economico ha introdotto la nuova modalita' per la costituzione di startup innovativa. Questa disciplina e' stata poi dettagliata con il Decreto del Direttore Generale per il Mercato, la Concorrenza, il Consumatore, la Vigilanza e la Normativa tecnica e con la Circolare 3691/C del 1 luglio 2016, che ne hanno fissato al 20 luglio 2016 la data di avvio.

"La notizia buona della giornata inaugurale dell'80esima Fiera del Levante e' che finalmente si riparte. Imprese e mondo del lavoro non possono piu' aspettare i ritardi della pubblica amministrazione. Siamo a un terzo del percorso della programmazione 2014-2020 e non si poteva piu' restare fermi. Era una cosa inconcepibile. Ora si parte e tutti hanno il dovere di accelerare". Lo afferma Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera partecipando all'inaugurazione della feria del Levante.
"Alle imprese - prosegue - dobbiamo certezze e questa terra ha dimostrato che c'e' un Sud che non chiede nulla e sa fare. Questo Mezzogiorno e' in grado di giocarsi la partita del futuro ad armi pari con chiunque, dal digitale all'innovazione tecnologica, dall'industria al turismo. Non ha senso dividersi ma fare in fretta dando risposte sempre in tempo reale. Anche la Fiera deve adeguarsi ai tempi straordinariamente innovativi che viviamo. Ora tutti al lavoro".

CONTATTI

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.